La Dichiarazione dei redditi


La dichiarazione dei redditi è il documento contabile attraverso il quale il cittadino e contribuente comunica al fisco le proprie entrate, ovvero il proprio reddito, e le proprie spese sostenute durante l’anno. Attraverso questo calcolo viene emanata l’imposta finale: il cittadino potrà andare a debito – e in tal caso dovrà versare allo Stato una determinata somma – oppure risulterà a credito e sarà lo Stato a restituire al contribuente la somma eccedente. Prima di partire con la compilazione della dichiarazione dei redditi il contribuente deve verificare:

  • Se si tratta di un soggetto obbligato o esonerato;
  • Qual è il modello da compilare;
  • Quali sono le scadenze e le modalità di presentazione in base alla diversa tipologia di modello adottato.

 

Devo compilare oppure no la dichiarazione redditi?

Prima di fare la dichiarazione dei redditi è bene vedere se si fa parte delle persone che devono compilarla.

Di seguito vi riportiamo un elenco dei soggetti che sono esonerati dalla compilazione della dichiarazione dei redditi:

  • Chi riceve esclusivamente dei redditi da abitazione principale e pertinenze della stessa;
  • Chi percepisce solo redditi esenti da imposta;
  • Chi percepisce redditi già tassati precedentemente a titolo di imposta o per imposta sostitutiva;
  • Il lavoratore dipendente che abbia ricevuto redditi da un solo datore di lavoro che abbia versato le imposte allo Stato;
  • Chi percepisce redditi inferiori a 500 euro da fabbricati o terreni;
  • Il dipendente che ha percepito meno di 8.000 euro;
  • Il pensionato che ha percepito meno di 7.500 euro

 

Qual è il modello da compilare per la dichiarazione dei redditi

Nel nostro Stato la dichiarazione dei redditi viene effettuata attraverso la compilazione del cosiddetto Modello Unico e del Modello 730. Quali sono le differenze?

La dichiarazione dei redditi Modello Unico deve essere presentata dai contribuenti che:

  • Posseggono partita IVA;
  • Devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti;
  • Sono privi di un sostituto d’imposta al momento della presentazione della dichiarazione perché il rapporto di lavoro è cessato;
  • Hanno percepito redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione.

I soggetti obbligati alla dichiarazione dei redditi tramite il modello 730 invece sono i lavoratori dipendenti ed i pensionati, obbligati a presentare quanto dichiarato dal proprio datore di lavoro o dall’ente di previdenza. Questi, ogni mese, si sostituiscono al contribuente nel versare quanto dovuto allo Stato con i soldi dello stipendio o pensione. Per questo motivo il modello 730 può essere utilizzato parte delle spese sostenute e recuperare tramite i crediti Irpef.

Per saperne di più sul Modello 730 leggi il nostro articolo nella sezione CAF!

 

Scadenze e presentazioni

Ogni anno l’Agenzia delle Entrate pubblica sul proprio sito quali sono le date di scadenza per la presentazione del Modello Unico compilato. Tutti i contribuenti sono obbligati a presentare la dichiarazione Modello Unico esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato, ovvero CAF.

Ti ricordiamo che il commercialista ti aiuta in tutto questo, rivolgiti a ilmiostudio.eu per avere un supporto durante la compilazione della documentazione per il Modello Unico e 730 o per ricevere maggiori informazioni.

unico pf 2016

Richiedi informazioni


Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto. Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.
Leggi l'informativa sulla Privacy